News

Tumori: con i sempre turni di notte aumenta il rischio

Roma, 10 gennaio 2017 – I turni lavorativi notturni possono, per le donne, aumentare il rischio d’insorgenza del cancro. E’ questa la scoperta contenuta in una ricerca dell’Università di Sichuan secondo il quale la possibilità di contrarre un cancro aumenta del 19% rispetto a chi, invece, fa questo genere di attività per molto meno tempo. Lo studio cinese si è basato su una meta-analisi che ha preso in considerazione 61 studi. In totale, sono stati 3.909.152 i partecipanti (provenienti da Asia, Australia, Europa ed America del Nord) tra cui 114.000 che erano stati colpiti dalla patologia. Nel dettaglio, chi ha fatto lavoro notturno a lungo termine ha avuto un aumento del rischio di tumore alla pelle del 41%, del 32% del tumore al seno e del 18% di tumori all’apparato gastrointestinale. Dall’analisi dei ricercatori, inoltre, è emerso come ogni cinque anni di lavoro notturno il rischio di cancro al seno aumentava nelle donne del 3,3%. Lo studio ha coinvolto, tra le diverse categorie professionali, anche le infermiere: tra loro l’aumento del rischio del cancro al seno è stato maggiore (+58%), mentre hanno registrato un +35% per il tumore all’apparato gastrointestinale e un +28% del cancro ai polmoni. Di tutti i mestieri analizzati sono state proprio le infermiere ad aver avuto il picco maggiore legato al tumore della mammella. La ricerca è stata pubblicata su Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention, rivista dell’Associazione americana per la ricerca sul cancro.