News

Tumore del pancreas: sotto accusa anche il fumo di sigaretta

Roma, 13 marzo 2019 – Fumare nuoce gravemente alla salute e provoca diverse forme di cancro. Non solo quello al polmone. Si calcola che il 20/30% di tutti i casi di tumore del pancreas, riscontrati tra gli uomini, sono attribuibili a questo vizio. Nelle donne invece la percentuale si attesta al 10%. “E’ dimostrato che i fumatori presentano un rischio di incidenza del tumore da doppio a triplo rispetto a chi rinuncia al vizio – afferma il dott. Fabrizio Nicolis, presidente della Fondazione AIOM -. Ogni volta che un tabagista si accende una “bionda” deve considerare che non sta facendo del male solo al suo apparato respiratorio ma anche a tutto il resto del corpo. Fumare favorisce l’insorgenza anche di altri tipi di tumore come quello del seno, della prostata, della vescica e del colon-retto, oltre ad essere uno dei principali responsabili di molte malattie cardiovascolari e dell’apparato respiratorio. In totale sono oltre 180.000 i decessi che ogni anno potremmo evitare”. Il tumore del pancreas nel 2018 ha colpito 13.300 italiani e rappresenta il 3% di tutte le neoplasie registrate nel nostro Paese. Oltre al tabagismo la malattia è fortemente influenzata dalla dieta. “La migliore è quella mediterranea, che prevede un regolare consumo di verdure, frutta, pesce – soprattutto azzurro –, carboidrati, olio di oliva, cereali e legumi – afferma il dott. Nicolis -. Oltre a ruolo preventivo la nutrizione svolge un ruolo fondamentale per il paziente oncologico alla prese con una neoplasia insidiosa come quella al pancreas”. Proprio per questo la Fondazione AIOM ha avviato il progetto l’obiettivo di creare una nuova alimentazione a misura di paziente: semplice ma gustosa, rispettosa delle esigenze del malato ma adatta anche al resto della famiglia.