News

Studio: per i giovani obesi aspettativa di vita più breve di 10 anni

Sydney, 11 ottobre 2018 – Un giovane in sovrappeso ha un’aspettativa di vita fino a 10 anni in meno rispetto ai suoi coetanei snelli. E’ quanto sostiene un nuovo modello matematico che arriva dall’Australia ed è stato sviluppato dall’Università di Sydney e ritenuto applicabile ai Paesi ad alto reddito dove l’obesità è in netto aumento. “Sappiamo che l’eccesso di peso ha un impatto sulla salute, ma il peso eccessivo nei giovani adulti ha un chiaro impatto sull’aspettativa di vita”, scrive l’autore della ricerca Thomas Lung, specialista di economia della salute del George Institute for Global Health, sull’International Journal of Obesity. “Parliamo di vivere fino a 10 anni di meno”, aggiunge. In media uomini e donne fra 20 e 25 anni possono aspettarsi di vivere rispettivamente per altri 57 e 60 anni. Ma se sono già obesi le donne perderanno 6 di quegli anni e gli uomini 8 a causa di problemi di salute associati. Per chi è severamente obeso, gli anni di vita che perderanno salgono rispettivamente a 8 e 10. In particolare in Australia, l’obesità ha superato il fumo come causa prevenibile di morte. “I nostri modelli prevedono che la prevalenza dell’obesità fra gli adulti aumenterà del 35% entro il 2025”, aggiunge Lung. “E’ necessario agire adesso e attuare una strategia di prevenzione dell’obesità puntando sugli adulti di ogni età, e in particolare sui giovani adulti”, aggiunge.