News

Salute, Grillo: “Abbiamo ereditato una situazione molto complessa”

Roma, 11 settembre 2018 – “Abbiamo ereditato una situazione molto complessa. Tante criticità non sono state affrontate dai precedenti Governi e ora tocca a noi rimediare”. E’ quanto ha scritto ieri su Facebook il Ministro della Salute Giulia Grillo in un post dove fa il bilancio dei primi 100 giorni passati da quando ha assunto l’incarico al dicastero. “Come primo atto – ha ricordato Grillo – ho chiesto alle Regioni i dati sulle liste d’attesa. Dopo non poche settimane per ottenere tutte le risposte, il quadro emerso è risultato alquanto allarmante. A riguardo ho preso immediati provvedimenti, come nel caso del nuovo Piano per la gestione delle liste d’attesa (fermo da 8 anni), per il quale ho chiesto interventi più incisivi a favore dei cittadini”. “L’impegno per la trasparenza nelle nomine ci ha portato poi a utilizzare un metodo di scelta finora inedito, ma che va nella direzione del merito – ha aggiunto il Ministro -. In questo modo, ho scelto di affidare l’incarico di Direttore Generale Aifa a Luca Li Bassi, un esperto di livello internazionale, per tanti anni costretto ad essere ‘cervello in fuga’, al quale chiederò di attuare politiche di governance del farmaco finalmente efficaci e sostenibili”. “Stiamo intervenendo – ha aggiunto Grillo – anche sulla spesa farmaceutica. Abbiamo subito attivato un tavolo di esperti di livello internazionale che sta delineando i temi della nuova governance, fin qui mai definita e indispensabile per garantire la sostenibilità della spesa dei medicinali che il sistema sanitario mette a disposizione di tutti i cittadini. Analoga situazione per i dispositivi medici, su cui non si applicano da anni norme che consentirebbero di recuperare ingenti risorse”.