Newsletter

Melanoma, dal 2006 in Italia sono raddoppiate le diagnosi

Melanoma, dal 2006 in Italia sono raddoppiate le diagnosi

E' IL PIU' PERICOLOSO TUMORE DELLA PELLE, ATTENZIONE AL SOLE SIA AL MARE CHE IN MONTAGNA

Nel 2006 erano poco più di 7.000 mentre sono 13.800 nel 2016. Sono questi i numeri del melanoma: il più temuto dei tumori cutanei. È una malattia in netto aumento in tutto il mondo e si origina dai melanociti, cellule responsabili della colorazione della pelle. Nasce qui e può espandersi in superficie o in profondità. Nel nostro Paese vivono più di 129 mila persone dopo la diagnosi. I giovani sono fra i più colpiti e questo tumore della pelle particolarmente aggressivo è il terzo più frequente negli under 50. Contro questa neoplasia la prima molecola immuno-oncologica approvata, ipilimumab, ha dimostrato risultati importanti. I dati sono stati presentati al congresso dell’American Association for Cancer Research (AACR) che si è svolto lo scorso mese a Washington. “Questi risultati – spiega il prof. Paolo Ascierto, Presidente della Fondazione Melanoma – sono rilevanti soprattutto per i pazienti colpiti dalla patologia in forma aggressiva, in questi casi infatti è importante disporre di una terapia che offra risposte immediate”. Il principale fattore di rischio è il sole che è un grande alleato della nostra salute ma che ha anche un “lato oscuro”. Durante la bella stagione, non bisogna mai dimenticarsi la crema solare con un buon filtro protettivo. Non solo al mare in estate, anche in montagna il sole è aggressivo. Ogni superficie ha un indice di riflessione che si somma alla radiazione diretta del sole. Sabbia e rocce “rimbalzano” dal 20 al 30% circa in più, l’acqua il 50%, neve e ghiacci addirittura l’80%.

I SEGRETI DELL'ALIMENTAZIONE

Ecco come si ottiene il riso integrale germogliato

Il riso è l’alimento più utilizzato in tutto il Pianeta. Secondo la Food and Agriculture Organization of the United Nations (FAO) nel 2014 sono state prodotte in tutto il mondo 741,3 milioni di tonnellate di riso grezzo. Attraverso un particolare processo di lavorazione è possibile ottenere il riso integrale germogliato, un particolare prodotto molto utile alla nostra salute. Il riso integrale rispetto a quello bianco è molto più ricco di sostanze benefiche per l’organismo, attraverso la raffinazione infatti si privano i chicchi della preziosa fibra solubile ed insolubile e del loro germe (la parte più vitale).

Il chicco integrale è invece un seme che ha in sé ancora tutto il potenziale dell’energia della vita. Inoltre è un prodotto rinfrescante e da sempre riconosciuto come un valido aiuto nella depurazione dell’organismo. È infatti inserito come alimento principale e basilare nelle diete macrobiotiche e nelle principali diete disintossicanti.

I semi di riso integrale vengono selezionati e immersi in acqua pura di sorgente a temperatura controllata. In questo modo è possibile attivare la germogliazione dalla quale, rispettando i tempi naturali, si ottengono i preziosi germogli al massimo della loro vitalità. Questi semi germinati sono nelle ideali proporzioni di carboidrati, proteine, fibre e minerali decise dalla natura. Dalla germogliazione del riso integrale si possono così ottenere preparazioni base per diversi prodotti vegetali. Tra questi c’è anche Bio SuRice: una deliziosa bevanda ottenuta da riso integrale italiano germogliato con acqua di sorgente.

ATTIVITA' FISICA

Rafforza le ossa con salti e corsa due volte la settimana

Contro l’osteoporosi maschile un possibile rimedio può essere l’attività fisica. In particolare correre e saltare per un paio di volte a settimana per almeno un anno rinforza le ossa degli uomini. E’ questo il suggerimento proposto da una ricerca, che mostra come alcuni esercizi specifici riescano a favorire la formazione delle ossa, aumentandone la densità. L’osteoporosi è un grave problema di salute pubblica, poiché favorisce fratture e ricoveri, soprattutto tra le donne ma non esclude gli uomini, su cui esistono meno studi. Il team dell’Università del Missouri-Columbia ha preso in esame 38 uomini di età compresa tra 25 e 60 anni affetti da osteopenia, o bassa massa ossea, suddividendoli in due gruppi. Un gruppo ha eseguito esercizi di resistenza, come affondi e squat. L’altro gruppo ha eseguito vari tipi di salti, come singoli, doppi, a gambe alternate. Dopo 12 mesi di esecuzione, per due o tre volte la settimana, di questi esercizi definiti ‘di carico’, in entrambi i gruppi è stata osservata una diminuzione del livello di sclerostina, proteina che, se espressa ad alti livelli, ha un impatto negativo sulla formazione dell’osso.

I NOSTRI CONSIGLI

Limone, vero alleato di bellezza

Vorreste sottoporvi a un trattamento benefico low cost a 360° per il vostro corpo? Affidatevi al limone! Ecco cinque segreti per la vostra bellezza.
1) Purifica i pori. Grazie al suo potere antisettico, il succo di limone applicato per qualche minuto sul viso e poi risciacquato aiuta a purificare i pori combattendo i punti neri.
2) Unghie più forti. Un ottimo rimedio per rinforzare le unghie indebolite da una ricostruzione è costituito da una miscela di olio d’oliva e limone in cui immergerle. Efficace anche per rimuovere aloni gialli provocati da fumo o smalto.
3) Attiva il metabolismo. Un bicchiere d’acqua tiepida con succo di limone bevuto al mattino, a stomaco vuoto, risveglia lo stomaco e aiuta il metabolismo.
4) Capelli luminosi e morbidi. Se applicato puro sul cuoio capelluto aiuta a combattere la forfora, unito all’olio d’oliva costituisce un impacco per donare luminosità e morbidezza ai capelli.
5) Contro le occhiaie. Un dischetto di cotone imbevuto di succo di limone può aiutare a sgonfiare le borse sotto agli occhi e attenuare le occhiaie.