Newsletter

Piatti pronti? OK ma scegliete sempre la qualità!

Piatti pronti? OK ma scegliete sempre la qualità!

CRESCE IL CONSUMO DI QUESTI PRODOTTI ALIMENTARI. OLTRE AL GUSTO PRESTATE ATTENZIONE A INGREDIENTI E VALORI NUTRIZIONALI

Sempre più italiani mangiano piatti pronti freschi o surgelati. Secondo un’indagine tra maggio 2015 e maggio 2016 la crescita è stata dell’oltre 18% e gli incrementi maggiori sono stati registrati tra i primi piatti (+26,5%) e le preparazioni esotiche (+27,7%). Il principale motivo di questo aumento è da ricercare nella praticità di questi prodotti che possono rappresentare un’ottima soluzione a cena e a pranzo. I piatti pronti devono ovviamente rispettare tutta una serie di norme e parametri stabiliti dal Ministero della Salute. Questi prodotti possono essere tranquillamente consumati e oltre al gusto non dimenticatevi di scegliere la qualità sia degli ingredienti che dei valori nutrizionali. Le lasagne con ragù di verdure e Strachicco, per esempio, hanno solo l’1.01 grammi di grassi saturi (su 100 grammi di prodotto) 0,78 grammi di sodio. Sono un perfetto piatto pronto per pranzi e cene veloci. Il loro gusto ricorda la tradizione: leggere, facili da digerire e soprattutto prive di derivati animali. Le sottili sfoglie di pasta sono assolutamente senza uova. La besciamella che le condisce è realizzata per il 50% con lo Strachicco che le dona cremosità e gusto. Questo prodotto è una valida e fresca alternativa vegetale che viene ottenuto da riso integrale germogliato. Non contiene né conservanti né coloranti e può essere consumato da tutti, anche chi ha problemi di intolleranza al lattosio.

ATTIVITA' FISICA

Scale e cyclette per un cuore over65 in forma

Mantenere in salute il nostro cuore è una delle armi per vivere a lungo. L’importante è farlo con costanza anche quando non si è più giovincelli. Purtroppo, un italiano over 65 su due ha il cuore che non funziona più molto bene, pur non avendo sintomi evidenti.

Col passare degli anni, l’apparato cardiovascolare subisce numerose alterazioni, fisiologiche e patologiche. Anche il cuore è un muscolo e la sua capacità funzionale si riduce con l’avanzare dell’età. In particolare, poi, le arterie subiscono un progressivo indurimento, che può condurre all’arteriosclerosi. Nelle donne è invece più frequente l’alterazione del sistema venoso, che conduce a un’insufficienza venosa cronica (IVC), malattia che provoca gambe pesanti, vene varicose e, in alcuni casi, anche patologie più serie.

Come si può rimediare? La parola d’ordine è movimento. Un moderato ma costante esercizio fisico riduce il rischio cardiovascolare diminuendo le riserve di grasso corporeo. Chi pratica sport, anche durante la terza età, presenta bassi valori di pressione arteriosa, di colesterolo cattivo (LDL) e di trigliceridi, con un aumento del colesterolo buono (HDL) e un miglioramento dell’utilizzo dello zucchero a livello dei muscoli e del fegato.

Ecco alcuni consigli per essere sempre in forma:

• prima di iniziare con lo sport l’anziano deve sottoposi a rigorosi controlli medici
• chi non è abituato molto a muoversi deve partire dalle piccole cose (fare le scale; non usare il telecomando e alzarsi dalla poltrona ogni volta che si cambia canale; camminare di più)

LO SAPEVI CHE...

Esistono 8 regole per il benessere femminile?

Ecco alcune semplici regole che una donna deve sempre seguire in tutto l’arco della sua vita:

1. Non fumare: è un vizio pericolosissimo!
2. Limitare il più possibile il consumo di alcol
3. Stare attenta all’abbronzatura
4. A tavola seguire una dieta sana ed equilibrata
5. Dormire sempre almeno 8 ore a notte
6. Praticare sempre un po’ di attività fisica
7. Non ti scordare la visita dal ginecologo
8. Utilizzare sempre la contraccezione

“Le ragazze che abitano nel nostro Paese non sempre conducono stili di vita sani – afferma il prof. Giovanni Scambia Presidente Nazionale della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) -. Secondo gli ultimi dati appena una su quattro pratica sport, l’8% beve dosi eccessive di alcol e il 17% delle under 24 fuma regolarmente. La prevenzione delle gravi malattie deve invece iniziare fin da giovanissime”.

I NOSTRI CONSIGLI

Il buongiorno? Si vede dalla sveglia...

Vi piacerebbe accompagna la giornata da un umore straordinario? Svegliatevi nel modo giusto! I riti del risveglio sono il passepartout per una giornata serena. Solo atto di aprire gli occhi e mettersi in piedi all’improvviso può causare, potenzialmente, qualche problema alla circolazione sanguigna. Ecco tre piccoli segreti per cominciare la giornata nel modo giusto:

LUCE CHE FILTRA: Per evitare il fastidioso rumore della sveglia, lasciate tende o persiane leggermente aperte. Vi risveglierete con la luce dell’alba che filtra nella stanza

MUSICHETTA: Se avete ancora una di quelle sveglie a ingranaggi meccanici, cambiatela con una digitale e scegliete un modello con una suoneria dolce

COLAZIONE SLOW: Appena svegli procedete con calma. Sfogliate un giornale, fate una colazione completa, seduti a tavola. Affronterete la giornata con leggerezza e con un umore migliore!