News

Problema pancetta? Ecco i nemici “nascosti” a tavola

Roma, 6 dicembre 2017 – Quando un uomo ha una circonferenza vita superiore a 100 cm ha la cosiddetta “pancetta”. Non si tratta solo di un problema estetico, averla aumenta sensibilmente la probabilità di andare incontro a disturbi cardiovascolari, diabete e alcuni tipi di cancro. Alcune errate abitudini alimentari favoriscono l’accumulo di grasso a livello addominale.

Le più diffuse sono:

• un risveglio troppo dolce: la colazione è un pasto importante, ma riempirsi lo stomaco di dolci non garantisce la sazietà fino a pranzo e può far crescere la pancia;
• spuntini ipercalorici: bastano 15 patatine per introdurre 160 calorie. I Pop-corn senza grassi sono una scelta migliore: 6 porzioni corrispondono a 100 calorie;
• junk food: un hamburger maxi può fornire più di 1.000 calorie. Meglio non esagerare con le dimensioni e scegliere un’insalata come contorno;
• power drink: Quando c’è bisogno di energia è preferibile affidarsi a una tazzina di caffè. Le bibite contenenti caffeina o power drink contengono grandi quantità di zuccheri aggiunti;
• la birra: sono circa 150 le calorie fornite da una bottiglia piccola. L’ideale sarebbe tagliare sulle quantità, ma chi non è disposto a farlo dovrebbe quantomeno scegliere le versioni light.
Secondo le ultime stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità 1,5 miliardi di adulti di età superiore ai 20 anni sono in eccesso di peso. Di questi, 200 milioni di uomini sono obesi.