News

Il pompelmo, mai assumerlo insieme ai farmaci

Roma, 11 giugno 2018 – Il pompelmo è sicuramente un frutto straordinario, dalle grandi qualità e ricco di antiossidanti (flavonoidi), vitamine A, B e C. Ma attenzione a non assumerlo con i farmaci! Da grande amico della salute può infatti diventare un avversario abbastanza pericoloso: è in grado infatti di aumentare la biodisponibilità del principio attivo contenuto nel medicinale. In pratica, assumere una pillola aiutandosi con una spremuta di pompelmo, crea una sorta di sovradosaggio. E non cambia nulla ingerire il frutto in forma di succo, intero o come marmellata. Ovviamente, l’ampiezza dell’effetto è individuale e dipende dal tipo di farmaco e dalla quantità di agrume assunto. Secondo alcuni ricercatori basterebbero però 200-250 ml per produrre un’interazione. Quindi, in caso di vera passione per il pompelmo, è necessario chiedere consiglio al medico.