News

I pediatri Fimp: “bene la nuova legge sul cyberbullismo”

Roma, 19 maggio 2017 – La Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) plaude per l’approvazione della nuova legge sul cyberbullismo. “Finalmente un provvedimento efficace teso a superare il far west di Internet a garanzia dei diritti di bambini e adolescenti – afferma il dott. Giampietro Chiamenti Presidente Nazionale FIMP -. Troppo facilmente i giovani sul web sono esposti a situazioni che a volte finiscono tragicamente o che comunque creano turbative con imprevedibili conseguenze. La legge potrà recare sollievo anche ai genitori fornendoli così uno strumento legale di aiuto. Tutti gli adulti dovrebbero per primi porsi come esempio positivo per i giovani anche per quanto riguarda l’uso del web. Troppo spesso i fatti di cronaca ci ricordano che il cyberbullismo può avere delle conseguenze devastanti”. “Va inoltre sottolineato – prosegue il Presidente FIMP – che il valore aggiunto di questa iniziativa legislativa è quello di porre all’attenzione di tutta la collettiva la necessità di normare l’uso indiscriminato della Rete. Si tratta di uno strumento di grande valore sociale e che presenta innegabili vantaggi. Tuttavia si presta anche allo sdoganamento e circolazione incontrollata di bufale e pseudoscienza con conseguente dannose come quello che stiamo assistendo per le vaccinazioni”. “I pediatri della FIMP – conclude Chiamenti – nell’ambito del loro rapporto fiduciario e parallelamente dei propri compiti e funzioni si mettono a disposizione dei propri assistiti e delle loro famiglie. Possiamo aiutare tramite l’ascolto ed il colloquio clinico coloro che, a seguito del cyberbullismo, maturano difficoltà e rischi per la salute fisica e psicologica”.