News

Noci, mandorle e nocciole “armi” contro il cancro

Roma, 5 dicembre 2018 – Mangiare almeno mezzo chilo di frutta secca da guscio (noci, mandorle, nocciole, anacardi, noci pecan) alla settimana potrebbe ridurre il rischio di recidiva del 42% e di morte del 57% in pazienti con tumore del colon in stadio avanzato, rispetto a chi non ne consuma. Lo ha evidenziato uno studio osservazionale iniziato nel 1999 e condotto su 826 malati oncologici da ricercatori statunitensi. Numerosi studi in pazienti con patologie cardiache o diabete avevano mostrato il beneficio di un stile di vita salutare, ma nessuno aveva preso in considerazione il vantaggio in persone con tumore del colon. Il dott. Temidayo Fadelu del Dana-Faber Cancer Institute, autore dello studio, ha sottolineato: “Spesso i pazienti con malattia in stadio avanzato che beneficiano della chemioterapia chiedono cos’altro possono fare per ridurre le probabilità di recidiva o morte e il nostro studio contribuisce in maniera decisiva all’idea che modificando la dieta e l’attività fisica può essere salutare”. Nessuna riduzione del rischio di recidiva e morte è stata vista con il consumo di arachidi o burro d’arachidi, probabilmente perché legumi.