News

Il freddo aiuta l’intestino a regolare il bilancio energetico

Roma, 5 dicembre 2017 – Il freddo è l’alleato ignoto di chi ha problemi di linea e vorrebbe perdere peso. Le temperature basse, infatti, modificano la flora intestinale e questo porta a bruciare più grassi, a migliorare il metabolismo del glucosio e a una riduzione del peso corporeo. Lo ha scoperto l’Università di Ginevra in uno studio pubblicato sulla rivista Cell. Per arrivare a queste conclusioni gli scienziati hanno esposto alcuni topi a temperature fredde, ovvero a 6 gradi per 10 giorni. L’esposizione al freddo ha provocato un cambiamento nella composizione dei microbi intestinali delle cavie, impedendo loro di mettere su peso. Successivamente, i ricercatori hanno trapiantato i batteri intestinali indotti dal freddo in altri topi. È emerso che i topi che hanno ricevuto i batteri hanno beneficiato di un miglioramento del metabolismo del glucosio e una maggiore tolleranza alle basse temperature, oltre ad aver perso peso. La microflora intestinale, quindi, svolge un ruolo chiave nella nostra capacità di adattarci all’ambiente regolando direttamente il nostro bilancio energetico. Ora i ricercatori sono al lavoro per individuare quali batteri potrebbero rivelarsi utili per prevenire l’obesità e le condizioni metaboliche correlate.