News

Estate in montagna, perché no?

Roma, 8 agosto 2018 – Chi l’ha detto che estate faccia rima con mare? Sono sempre di più gli italiani che decidono di trascorrere le proprie vacanze in montagna, destinazione ideale per trascorrere un periodo di totale relax e ritrovare la forma fisica. Sono numerosi, infatti, i benefici dell’alta quota per il nostro organismo. Innanzitutto fa dimagrire, perché l’organismo compie uno sforzo maggiore e si brucia di più. Per fare un esempio diciamo che 3- 4km in montagna, valgono come 5 – 6 in pianura. Ma i benefici della camminata in montagna non si limitano alla perdita di peso: migliora la respirazione ed il tono muscolare, abbassa i valori della pressione sanguigna e consente di metabolizzare più velocemente i grassi, riducendo l’accumulo di colesterolo e migliorando l’attività cardiaca. La maggiore presenza nell’aria di ioni negativi, inoltre, migliora il metabolismo e stimola l’apparato digestivo, che migliora il suo funzionamento, mentre la maggior quantità di ossigeno nell’atmosfera stimola il sistema immunitario. Il clima di montagna è poi particolarmente indicato per i bambini, per alcune malattie della terza età (bronchite cronica, ipertiroidismo), per patologie della pelle e, in generale, per le convalescenze. È provato, infine, che una vacanza ad alta quota è uno dei migliori modi per concedersi un po’ di relax, perché a differenza delle località di mare consente un isolamento maggiore. Il clima fresco e il contatto con la natura, inoltre, suscitano maggiore serenità interiore. Ecco perché trascorrere una vacanza in alta quota è un toccasana per le persone particolarmente stressate, afflitte da ulcere e disturbi psicosomatici.