News

Attenzione alla postura davanti al pc! Se sbagliata causa dolori e stanchezza

Roma, 08 gennaio 2019 – Testa in avanti di fronte allo schermo di un pc: è questa la posizione che imponiamo quotidianamente al nostro corpo, senza renderci conto di quanti possano essere gli effetti negativi. Stanchezza, mal di testa, scarsa concentrazione, aumento della tensione muscolare e, con il tempo, anche lesioni alle vertebre: queste le conseguenze individuate dagli studiosi dell’Università di San Francisco, la cui causa sarebbe ascrivibile alla forzata compressione del collo. Spiega, infatti, Erik Peper, docente di salute olistica dell’ateneo Usa, che quando la postura è alta ed eretta, i muscoli della schiena possono sostenere facilmente il peso della testa e del collo fino a circa 5 kg e mezzo, “ma quando la testa si sporge in avanti con un angolo di 45 gradi, il collo si comporta come un fulcro, come una lunga leva che solleva un oggetto pesante”. È in questo caso che il peso del muscolo della testa e del collo equivale a circa 20 kg, e così “le persone hanno torcicollo e dolore alle spalle e alla schiena”. Tra i consigli che gli studiosi inseriscono nella pubblicazione, quello di controllare la postura e di assicurare come questa possa essere come trattenuta da un filo invisibile appeso al soffitto. Tra i trucchi che si possono usare, inoltre, quelli di aumentare il carattere sullo schermo del computer, di usare gli occhiali da lettura o di mettere il pc su un supporto all’altezza degli occhi.