Newsletter

Riso germogliato integrale toccasana e alleato del benessere a tavola

Riso germogliato integrale toccasana e alleato del benessere a tavola

E’ FACILMENTE DIGERIBILE E CONTIENE PIÙ FIBRE, VITAMINE E SALI MINERALI DI QUELLO BIANCO CLASSICO

Il riso germogliato integrale è un alimento completo che andrebbe inserito sempre nella dieta. E’ ricco di nutrienti e facilmente digeribile perché la germinazione rende le sostanze nutritive subito disponibili. Il chicco viene immerso nell’acqua che nutre il seme e dopo alcuni cicli di variazione della temperatura dà origine al germoglio: un prodotto vitale, ricco di vitamine e di sali minerali (fosforo, magnesio, potassio, calcio, ferro, zinco e selenio).

Rispetto al riso bianco classico, che è sottoposto alla raffinazione, quello germogliato contiene un maggior quantitativo di fibre, vitamine (E, K, B) e sali minerali. Le fibre aiutano la digestione, combattono la stitichezza e riducono il rischio di malattie cardiovascolari. Uno studio della Harvard School of Public Health ha rilevato che 2 o più porzioni di riso integrale alla settimana diminuiscono del 16% il rischio di diabete. Dal punto di vista nutrizionale è il più equilibrato tra i cereali ed è uno degli alimenti più importanti e consumati nel mondo. Usato regolarmente può aiutare a mantenere un buono stato di salute. E’ un alimento “vivo”, che dà energia, è rinfrescante e un ottimo aiuto nella depurazione dell’organismo.
Numerosi sono i vantaggi:

  • aiuta a regolare il livello degli zuccheri nel sangue
  • rafforza il sistema immunitario
  • riduce la pressione sanguigna
  • riduce l’ansia e lo stress
  • previene alcune patologie cancerose.

Il riso integrale può essere consumato anche dai celiaci perché non contiene glutine.

Ritorna il primo free press della prevenzione!!!

Il Ritratto della Salute News torna da tutti voi! Dopo la sospensione di alcuni mesi, eccoci ripartiti con rinnovato entusiasmo e ulteriori consapevolezze. In primo luogo, le recentissime evidenze scientifiche che confermano come l’85% delle malattie cardiovascolari e il 40% di tutti i casi di tumore possono essere prevenuti seguendo stili di vita corretti. In particolare è necessario seguire tutti i giorni un’alimentazione sana ed equilibrata, combattere la sedentarietà, non fumare ed evitare il più possibile l’abuso di bevande alcoliche. Ormai non vi sono più dubbi: la medicina dei sani è diventata disciplina ufficiale, studiata ed approfondita nei maggiori congressi scientifici mondiali. E ormai ritenuta una via da seguire da tutti gli specialisti. Mantenere integro a tutte le età il nostro organismo, affrontare sin da subito i piccoli disturbi, porre attenzione a tutti gli inquinanti interni ed esterni devono rappresentare elementi imprescindibili per ciascuno di noi.

Per queste ragioni, Il Ritratto della Salute News, il primo giornale della prevenzione, intende promuovere a 360 gradi la cultura del benessere perché l’informazione, o meglio la corretta informazione, può svolgere un ruolo fondamentale. Con i suoi articoli presi esclusivamente da materiale certificato, con le sue interviste ai maggiori esperti e clinici a livello internazionale, con i suoi testimonial sportivi, intende offrire a tutti voi uno stimolo quotidiano a ben-essere e allo star bene. Ovviamente, come già nel passato, tutti i vostri contributi, lettere, suggerimenti saranno vagliati e approfonditi perché il nostro giornale è il vostro giornale e perché la salute è un bene collettivo da salvaguardare. Con la consapevolezza che ciascuno di noi può e deve fare la propria parte. E’ una questione di scelte. E per scegliere bene bisogna essere informati.

Buona lettura!

Mauro Boldrini
Direttore responsabile

I segreti dell'alimentazione

Probiotici, "batteri amici" del benessere

Secondo la FAO e l’OMS sono dei “microorganismi vivi che, somministrati in quantità adeguate, apportano benefici alla salute dell’ospite”. L’uso di probiotici adeguati:
1. permette una più rapida guarigione in caso di infezioni intestinali, con riduzione della durata e        della gravità delle diarree acute e prevenzione delle recidive;
2. riduce la sintomatologia associata all’uso di antibiotici;
3. ha un effetto preventivo sulle infezioni ospedaliere;
4. porta a riduzione della sintomatologia nella sindrome dell’intestino irritabile;
5. riduce il rischio di infezioni urogenitali.

Si stanno accumulando evidenze scientifiche anche in altri campi, tra cui quello delle malattie allergiche e atopiche, delle infezioni respiratorie e addirittura esistono studi che fanno ipotizzare di poter espandere ulteriormente il campo di applicazione dei probiotici verso l’obesità o le malattie neurodegenerative.

I nostri consigli

Cellulite addio, con quattro regole semplici

Anche se molte donne la considerano solo ed esclusivamente un problema estetico, la cellulite è in realtà una malattia del tessuto sottocutaneo chiamata anche “panniculopatia edemo-fibro-sclerotica” (PEFS). Si caratterizzata da un forte aumento della massa grassa degli strati più profondi della nostra pelle. A questo si associa l´azione degli estrogeni che favoriscono una maggiore ritenzione di liquidi e un naturale deposito di grasso in particolari zone del corpo (cosce, fianchi, glutei). Secondo gli esperti sarebbero oltre 20 milioni le italiane che soffrono di cellulite. Ecco alcuni semplici consigli per eliminare la fastidiosa pelle a buccia d’arancia:

  • Bere almeno due litri di acqua non gasata al giorno
  • A tavola limitare il più possibile l’utilizzo di sale
  • Praticare attività fisica aerobica almeno tre volte la settimana
  • Non fumare sigarette e consumare solo saltuariamente alcol
  • Mangiare sempre tanta frutta e verdura (sono raccomandate cinque porzioni al giorno)